CERRETO LAGHI: NEVE E BIMBI

CERRETO LAGHI: NEVE E BIMBI

Oggi vi porto al Parco Nazionale dell’Appennino Tosco- Emiliano, precisamente a Cerreto Laghi, una piccola frazione del comune di Ventasso (prov. di Reggio Emilia) distante solo 61Km (1h di strada) da La Spezia. Essendo una rinomata località sciistica, abbiamo optato per un giorno infrasettimanale, evitando così la confusione del weekend. Se potete (ma soprattutto se avete bimbi piccoli) fatelo anche voi, perchè davvero ci siam goduti un luogo magico nella quiete più assoluta.

area di sosta

Trovato posteggio all’ingresso della località, a piedi e in pochi minuti abbiamo potuto raggiungere il centro dove, complice anche una stupenda giornata di sole, si è presentato ai nostri occhi uno scenario incantevole: tutto era completamente ricoperto di neve, candida e abbagliante e il lago totalmente ghiacciato!!

il lago ghiacciato

Dopo una breve sosta in un bar, abbiamo proseguito cercando un posto idoneo a far giocare i bambini. Inizialmente avevamo deciso di sostare ai piedi delle piste da sci, al di sotto delle recinzioni di sicurezza, ma complice la vasta zona d’ombra e l’aria frizzantina, poco dopo abbiamo optato per una posizione più comoda, soleggiata e quindi riscaldata.

ai piedi della pista da sci

Guardandoci attorno abbiamo notato nella sponda opposta una piccola area giochi alberata, quindi abbiamo deciso di raggiungerla percorrendo il sentiero che costeggia il lago e attraversando un ruscello col suo ponticello. Ad eccezione di quest’ultimo, l’intero percorso non ha una recinzione di sicurezza, quindi consiglio la massima attenzione per chi ha bimbi più vivaci e scalpitanti.

area giochi

L’area giochi ha il minimo indispensabile: uno scivolo, due altalene, due cavalcabili e una mini giostra. Non essendoci confusione e avendo nel nostro gruppo solo 4 bimbi, è stato facile tenerli tutti sotto controllo ma al tempo stesso liberi di muoversi e giocare tra loro. Purtroppo non era presente un tavolo pic-nic, ma solo una panchina. Comunque è stato piacevole passare un paio d’ore lì, i bimbi si sono divertiti davvero tanto e questo era il nostro obiettivo principale! (e come direbbe mio figlio col pollice su…..”WELL DONE”!!!)

affaccio sulla seggiovia

Per pranzare la località offre davvero tanti punti di ristoro per tutti i gusti e le tasche, dai bar e panifici, ai ristoranti e pizzerie. Noi abbiamo optato per il self service L’Igloo, uno chalet in legno dalla posizione strategica e con vista sul lago, attorniato dalla seggiovia e dalle piste da sci. Con i bimbi non è stato semplice raggiungerlo, proprio perchè dovevamo fare attenzione ad attraversare lo spazio di frenata degli sciatori, ma per quest’ultimi è il più comodo da raggiungere, poiché il più velocemente accessibile dalle piste stesse e con un’ampia veranda per lasciare l’attrezzatura.

veranda del self-service

Per mio figlio non è stata la prima esperienza sulla neve (la prima volta lo abbiamo portato sull’Etna e aveva poco più di 1 anno), ma ovviamente questa gli ha lasciato più ricordi e ancora ora, a distanza di mesi, mi chiede di tornarci o di indossare scarponcini e guantini.

lotta con le palle di nave

Per un bambino, ancor più che per un adulto, credo sia veramente importante organizzare più “esperienze positive” possibili, sempre nuove e stimolanti. Credo siano momenti fondamentali, sia per rafforzare il rapporto con i propri genitori, che per il proprio sviluppo e la neve di certo è una di queste!

non trovate sia un luogo incantevole?

E voi avete mai portato i vostri bimbi in una località sciistica? Come hanno reagito alla vista della neve? Raccontatemi la vostra esperienza, scrivetemi nei commenti!!

Questo articolo ha 12 commenti.

  1. Ciao,
    ma che bella questa zona. Non la conoscevo *.* Io ho tanta nostalgia della neve. Ho vissuto 15 anni tra Roma e il Portogallo e non ho mai avuto modo di vederla così da vicino. Ho ricordi di quando ero bambina, ma osservando le tue foto capisco che è ora di rinnovarli. Terrò in considerazione questo posto e magari ci porterò i miei nipoti 🙂

    1. Salvina82

      Anch’io non ci andavo da anni, nonostante abitassi a pochi km dal vulcano Etna (Sicilia). Con mio figlio ho riscoperto con gioia tante cose, come l’andare a giocare sulla neve ed è stato stupendo!! Fai bene a portarci i nipotini, faresti loro il miglior regalo: il ricordo di nuove emozioni provate con te!

  2. Helene

    Seppure noi abitiamo ai piedi delle Alpi e quindi la neve da noi inverno è quasi costante, non la amo particolarmente. Questo luogo deve però essere molto carino da come lo descrivi.

    1. Salvina82

      Forse proprio perché la rivivi ogni anno, per te non è nulla di entusiasmante. Io invece che sono cresciuta sul mare della Sicilia, amo di tanto in tanto variare panorami e temperature! La neve mi ha sempre affascinata!!

  3. Maria

    Ma che bello! Anch’io adoro la neve, sarà che abito al Sud dove non è così frequente. Di Cerreto comunque ne ho sentito parlare spesso per via di Giovanni Lindo Ferretti, di cui sono fan, originario proprio di Cerreto Alpi!

    1. Salvina82

      Anch’io sono del sud e come te la vedevo raramente. Ora che abito in Liguria cerco di recuperare, soprattutto perché vorrei riempire l’infanzia di mio figlio di emozioni ed esperienze uniche con la sua mamma e papà!😍

  4. Anna

    Che bello, avete trovato un sacco di neve quando ci siete andati! Noi quest’anno tra una cosa e l’altra non siamo riusciti ad andare in montagna, ci è mancata la neve!!

    1. Salvina82

      Anche noi speravamo di tornarci ma non è stato più possibile! Speriamo bene per il prossimo anno!!😉

  5. paola

    Il mio commento non è valido: sono troppo di parte! Sono originaria di quelle zone e conosco molto bene il luogo che hai descritto. Ha la magia dei posti poco inflazionati dagli sciatori, dove le piste sono poche e pochi gli impianti di risalita, quasi sempre senza code. E come si mangia…

    1. Salvina82

      Che gran fortuna aver vissuto in queste zone! Hai pienamente ragione, è un luogo davvero incantato!😉😉

  6. Valentina

    Io adoro la neve! E amo l’appennino, quindi in questo articolo trovo il binomio perfetto! 🙂 Non conoscevo questa zona nel suo manto bianco, mi piacerebbe andarci il prossimo inverno!😊

Lascia un commento