BIMBI E AMBIENTE: SALVIAMO IL NOSTRO MARE!

BIMBI E AMBIENTE: SALVIAMO IL NOSTRO MARE!

Di tutte le iniziative “baby friendly” a cui partecipiamo, adoro particolarmente quelle che riguardano la salvaguardia dell’ambiente e che coinvolgono attivamente le nuove generazioni con le loro iniziative. Nel mese di agosto ho trovato davvero interessante partecipare al “Mall for Sea” e al “Puliamo il mare… insieme!”, due eventi differenti ma collegati tra loro, organizzati dal Centro Commerciale Le Terrazze in collaborazione con L’Acquario di Genova e l’Associazione “Per il Mare” di La Spezia. Mentre il primo si svolgeva all’interno degli spazi comuni del centro commerciale, il secondo è stato organizzato interamente in mare, offrendo ai bambini la possibilità di navigare all’interno del Golfo dei Poeti.

“MALL FOR SEA”

“Mall for Sea” (ovvero “Un centro commerciale per il Mare”) è stato organizzato in due zone differenti del centro:

  • la prima si sviluppava lungo le gallerie del centro con una mostra sull’ecosistema marino.
  • la seconda, invece, era un’area ben circoscritta dove i bambini dai 2 anni in su, sotto la continua vigilanza dei propri genitori, potevano partecipare a giochi e laboratori con biologi esperti dell’ambiente marino.

Ovviamente mio figlio è rimasto maggiormente coinvolto da quest’ultima area, che comprendeva diverse attività, quali:

  • la vestizione, che consisteva nell’indossare un gilet blu da “addetto alla tutela del mare”,
  • la pesca, in cui ogni bambino poteva impugnare una mini canna da pesca per “pescare” delle sagome di cartone muniti di ganci e raffiguranti diversi tipi di pesci, per poi riporli in delle ceste per usarli nell’attività successiva,
  • la lezione teorica, in cui i pesci precedentemente pescati venivano “studiati” assieme ai biologi marini con l’ausilio di materiale didattico,
  • l’angolo della creatività, attrezzato di tavolini e sedioline, album da colorare e cestelli di colori, con cui i bimbi erano invitati ad esprimere la propria fantasia,
  • il gioco interattivo, con un totem multimediale con cui interagire e giocare
  • la foto ricordo, che attesta di essere un “addetto alla tutela del mare”

Per la fascia di età di mio figlio le attività più interessanti sono state la pesca e l’angolo creativo con l’album da colorare

Mentre i bimbi più grandi si sono dimostrati maggiormente interessati alle lezioni teoriche con le biologhe e al totem interattivo.

“PULIAMO IL MARE… INSIEME!”

Il secondo evento si è svolto in mare, a bordo delle imbarcazioni dell’Associazione “Per il Mare” di La Spezia, che in una sola giornata e in diverse fasce orarie, ha dato la possibilità a bimbi e genitori di trascorrere un paio d’ore navigando per il Golfo dei Poeti.

Giunti al Porto Mirabello, i responsabili ci hanno fatto firmare una liberatoria che autorizzasse un operatore del centro commerciale Le Terrazze a riprenderci e fotografarci durante le operazioni che avremmo effettuato in mare (qui potete vedere un assaggio del loro montaggio finale). Subito dopo ci hanno suddiviso in due imbarcazioni differenti e noi siamo saliti su una storica barca a vela, una bellissima Zigoela.

la nostra Zigoela

Una volta salpati la biologa Andreaa ci ha dato alcuni nozioni di biologia marina, distribuendo a tutti un foglio in cui era spiegato l’origine delle micro plastiche presenti in mare, il loro impatto sulla catena alimentare e come tutti possiamo agire per ridurre l’inquinamento marino.

L’ultima foto ritrae proprio Andreaa mentre ci raccontava un evento unico: la Sula, un uccello migratorio marino il cui habitat naturale è da sempre l’oceano, è eccezionalmente giunto sulle coste ligure nidificando in Italia per la prima volta. Tutto ciò è avvenuto precisamente a Porto Venere, dove il volatile ha utilizzato la struttura di un peschereccio come punto d’appoggio del proprio nido, realizzato intrecciando i resti di alcune reti di pescatori. Questo evento è abbastanza preoccupante, poichè fa intendere quanto la plastica sia diventata invasiva nella vita degli animali. E non essendo una specie che abitualmente nidifica sulle nostre coste, è considerato anche un evento rarissimo e gli enti competenti hanno deciso di tutelare sia il nido che l’unico uovo depositato, sequestrando il peschereccio e regalandone uno nuovo al proprietario.

Durante la navigazione, oltre ad ascoltare le informazioni date dalla biologa, abbiamo potuto ammirare una parte dei borghi che si affacciano sul golfo, regalandoci una visuale differente di quei luoghi da noi già visitati via terra nei mesi precedenti.

Fortezza del Varignano
Le Grazie
allevamento di orate a Cadimare
allevamento di Mitili

L’iniziativa però comprendeva anche una fase di pulizia del mare, che coinvolgeva attivamente sia grandi che piccini nella raccolta di bottiglie di plastica, accendini, frammenti di reti, mozziconi di sigarette e qualsiasi altra cosa fosse visibile ai nostri occhi. I più eccitati ovviamente erano i bambini che avevano il compito di tenere i retini e raccogliere i rifiuti..

Ma poteva il più piccino, cioè mio figlio, accontentarsi di restare solo a guardare?? Ovviamente no! Ed ecco che con i suoi 2 anni e 7 mesi a gran voce si è fatto subito sentire, pretendendo di partecipare! E come dargli torto? Ecco per lui il ruolo più importante di tutti: riporre i rifiuti raccolti all’interno dell’apposita busta nera!

Devo ammettere che è stato davvero interessante partecipare a questa iniziativa, permettendoci di conoscere un pò più approfonditamente il territorio e le sue problematiche ambientali. Ma soprattutto è stato emozionante vedere come dei bambini avessero già a cuore la tutela del nostro mare e come sia stato semplice coinvolgere nostro figlio, pur essendo ancora piccino.

il “bottino”

Nel mio piccolo spero di aver seminato in mio figlio un pizzico di buon senso, che sicuramente verrà rinforzato durante la sua crescita ed educazione con altre iniziative ma soprattutto con il nostro buon esempio, che si sa..vale più di mille parole!! E voi avete mai partecipato ad eventi simili? Come sono stati coinvolti i vostri bimbi? Raccontatemi la vostra esperienza nei commenti!!

Questo articolo ha 14 commenti.

  1. Che bellissima iniziativa, Genova sta sempre avanti in fatto di tutela del mare! Ai ragazzi e ai bambini piace molto essere coinvolti in questi progetti, sono molto sensibili alla bellezza della natura. Il vero problema sono gli adulti!

    1. Sono d’accordo con te, infatti sono pienamente convinta che il buon esempio è il miglior insegnamento per i nostri bimbi..

  2. Per fortuna che esistono queste iniziative, è importante educare i bambini anche su questo fin da piccoli

    1. È vero e spero di poter partecipare ancora a tante altre iniziative interessanti come queste!!

  3. Adoro queste iniziative rivolte ai bimbi! Penso sia super importante iniziare ad avvicinare anche i più piccoli al rispetto del Pianeta… anzi, sono proprio loro i primi a doverne diventare portavoce!

    1. Esatto! Ecco perché cerco di partecipare a questo genere di eventi!!😉

  4. Ma dai che belle attività dovrebbero farle ovunque per sensibilizzare i bambini e renderli partecipi delle dinamiche del territorio in cui vivono

    1. Concordo perfettamente con te!! Speriamo ci siano sempre più eventi mirati alla sensibilizzazione delle nuove generazioni!!! 😉

  5. L’evento sarà stato senza dubbio interessante, soprattutto grazie alla presenza dei biologi, e divertente per i bambini. Sono sicura che tutti i bambini presenti abbiamo imparato qualcosa, e il tuo sarà stato graziosissimo a voler partecipare ancora cpsi piccolo, ma secondo me non dobbiamo aspettare di andare ad eventi del genere per fare qualcosa con i nostri piccoli. La mia host mum irlandese era fantastica in questo: la domenica si andava in spiaggia con i guanti e le buste per raccogliere la spazzatura. I bambini lo consideravano quasi un gioco, ma erano anche consapevoli dell’importanza della loro azione!

    1. La penso esattamente come te, infatti questi eventi sono ulteriori esempi ed incentivi per educare un bimbo, ma non gli unici. Come ho scritto nell’articolo il buon esempio da parte di noi genitori è fondamentale!! 😉

  6. Sono bellissime queste iniziative per sensibilizzare i bambini sul problema dell’inquinamento. Lasceremo alle prossime generazioni un mare di plastica e dovranno purtroppo far fronte ai nostri errori. La comune preoccupazione è più che fondata. Speriamo solo nei bambini!

    1. Io spero che le nuove generazioni abbiano una consapevolezza maggiore della nostra, ma è compito di noi mamme (e papà) provvedere alla loro corretta educazione..e questi eventi li reputo importanti aiuti per raggiungere questo obiettivo! 😉

  7. Io trovo che queste esperienze siano il modo migliore per mostrare a nostri bambini cosa noi possiamo fare per la natura nel bene e nel male.

    1. Concordo pienamente!! Ecco perché cerco di partecipare a più iniziative possibili!!

Lascia un commento

Chiudi il menu